L’estate sta finendo: I promossi

È settembre e mentre tutto il mondo disperatamente appende i costumi al chiodo, nascondendosi da acquazzoni e grandinate, io mi godo per qualche giorno il caldo siculo.

Accendo la radio e le canzoni che passano sono sempre le stesse da mesi e forse sarebbe l’ora che arrivino le tanto attese uscite autunnali.

Nel frattempo concludo il capitolo tormentoni estivi, stilando una personale lista dei migliori e peggiori di questa estate 2017.

Le 10 Migliori

L’esercito del selfie: ne ho già parlato qui, secondo me vince su tutti. Leggera, 100% Made in Italy, orecchiabile.

giphy

Tra le granite e le granate: il nostro Francescone ci ha fatto ballare come la scimmia per tutta la primavera. Non essere travolti da quel successo è un’impresa ardua ma il nostro eroe nazionale, nonostante la disfatta all’Eurofestival, ha tirato fuori un inaspettato successo estivo. Eh si, perché dopo una bomba del genere non è da tutti piazzare un altro numero uno. La canzone è carina, forse stanca dopo un po’, ma ha un giusto equilibrio tra leggerezza e originalità che ci vuole.

Feels: i duetti ormai sono fuori moda, meglio essere in almeno in 4! E se l’esperimento nostrano di Takagi e Ketra ha funzionato, lo stesso si può dire dell’ammucchiata organizzata da Calvin Harris con Pharrell Williams, Katy Perry & Big Sean. Il DJ ha capito che la fase EDM è tramontata e quindi propone un pezzo vintage, forse più simile alle cose fatte in precedenza dallo stesso Pharrell. Per Katy è stata una buona occasione per dimenticare i mezzi flop dei primi due singoli di Witness. Ce piace.

Pezzo di me: Levante è sempre stata una di quelle cantanti che sulla carta mi dovevano piacere ma poi finiva sempre per annoiarmi.

giphy1

Poi è arrivata Non me ne frega niente e ho cominciato ad interessarmene, ma l’innamoramento è avvenuto solo con Pezzo di me. Non so se sia per la presenza di Max Gazzé, ma finalmente è riuscita a congiungere l’anima cantautorale con quella più pop. Non bisogna per forza scrivere di tequila e birra al limone per essere orecchiabili (ogni riferimento a canzoni o persone NON è puramente casuale).

Partiti adesso: dopo il disastro di Sanremo, Giusy Ferreri corre ai ripari e si salva all’ultimo. Sono consapevole che il testo non sia un’opera di alta letteratura, ma nel complesso funziona ed è durata parecchio, nonostante sia uscita ben in anticipo.

Volare: metto le mani avanti, io non odio Rovazzi. Partiamo dal presupposto che non è un cantante e nemmeno lo vuole essere. Nell’ufficio di Fedez sanno quel che fanno e non sbagliano un colpo, come la furbata di ripescare Gianni Morandi e sfruttare la sua nuova immagine social. Plauso alla produzione e l’autoironia. A molti servirebbero entrambe le cose.

Attention: zitto zitto Charlie Puth è tornato di nuovo in vetta alle classifiche nostrane. Niente produzione tamarra alla Justin Bieber, linee di basso semplici, falsetti anni ’80 e ritornello orecchiabile. Me piace.

Solo per un po’: l’ex tesoooooorino spacca! Ho ascoltato un trilione di volte la sanremese Il Diario degli Errori ed ho apprezzato la scelta di Michele Bravi per il singolo estivo. Niente riferimenti a spiagge o simili. Un video quasi NSFW dove tutti si strusciano con tutti. Ancora una volta per niente banale ma catchy. Bravo Bravi, continua così.

Tutto per una ragione: merito la lapidazione, ma non posso farci niente. Se Annalisa canta, Tano ama.

giphy2

Senza Pagare: io non sono totalmente contro a Fedez e J-Ax. Non ascolto il rap, non posso giudicare quanto scarsi siano. Come detto più volte, apprezzo la produzione e la strategia di marketing, dopotutto è il quarto singolo!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...