Sam Smith – The Thrill Of It All: Recensione e Audio

The Thrill Of It All è la seconda prova di Sam Smith dopo il boom dell’esordio In The Lonely Hour e l’oscar vinto con Writing’s On The Wall.

L’industria discografica britannica è tra le più competitive e con molta facilità si cade nel dimenticatoio.
Di esempi ne abbiamo a palate: Duffy, Leona Lewis, Emeli Sandé e lo stesso Mika, anche se lui è un’altra storia.

Sam Smith si è fermato, ha raccolto le idee, vissuto per un po’ lontano dai riflettori prima di ritornare sulle scene.

The Thrill Of It All nasce, come tanti altri dischi pop, dopo una rottura.
Se vogliamo fare paragoni, è un album catartico come Long Live The Angels della Sandé o 21 di Adele e il risultato finale è una via di mezzo tra i due.

Non è un disco analogico, crudo, quasi anacronistico come il best seller di Adele ma nemmeno troppo sperimentale come la seconda prova della Sandé.

C’è spazio per ballate pianistiche come la title track o la struggente Burning, il pezzo migliore di tutto il lavoro, che parte quasi sottovoce e termina con un grande coro gospel, già presente in maniera massiccia nel primo estratto Too Good At Goodbyes.

Say It First rischia di diventare una canzone da matrimonio, ma le voci distorte a termine del ritornello e l’interpretazione posata evitano l’effetto diabete.

Midnight Train sembra ispirata, forse troppo, a Creep dei Radiohead mentre One Last Song fa molto anni sessanta, con un sound molto simile a quello dell’ultimo album di Kelly Clarkson.

Baby, You Make Me Crazy spezza l’atmosfera triste e solitaria che caratterizza tutto l’album, ma non è fuori contesto e si adatta bene, un po’ come faceva Rumor Has It di Adele.

Non è un album rivoluzionario e non lo vuole essere. Sono canzoni malinconiche, tradizionali e interpretate da una voce calda ed unica, che da loro il giusto spessore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...