Noemi – I Miei Rimedi: Recensione, Video e Testo

A pochi mesi dall’uscita di Autunno, Noemi presenta il nuovo singolo I Miei Rimedi, tratto dal nuovo album ancora senza titolo e senza data uscita.

Dopo il botto iniziale, Autunno ha fatto fatica a rimanere saldo nelle classifiche di radio e vendita e forse questo ha spinto a lanciare un nuovo pezzo dopo soli tre mesi.

I Miei Rimedi conferma il nuovo percorso intrapreso da Noemi, sound più moderno e melodie forti ed orecchiabili: da cantautorato raffinato a pop da classifica e lo si nota anche nei video che accompagnano i due singoli.
Se a ispirare Autunno è stato LaLa Land, Maria Antonietta è il personaggio portato in I Miei Rimedi. Chissà, magari l’idea è venuta proprio mentre registrava Lady Oscar con Cristina D’Avena per il suo album Duets.

img_9173.jpg

I Miei Rimedi è molto meno accattona di Autunno, ma lì c’era la firma di Tommaso Paradiso. È un pezzo alla Noemi, con testo pieno di giochi di parole e ritornello arioso che si attacca in testa. L’arrangiamento elettronico è meno invadente rispetto al singolo precedente, ma i sintetizzatori Euro-Dance sul ritornello non mi fanno impazzire.

Ancora nessuna notizia dell’album, magari Noemi sarà nuovamente nella rosa dei partecipanti di Sanremo.

Testo

Io sono sempre questa
Tutte le volte che bevuto
Che ho fumato che ho ballato
Che perduto la mia fede nelle cose
Ho una ferita con il segno del suo amore

Tu sei sempre lo stesso (stesso)
Quando dormi quando mangi
Quando chiedi indietro il resto
Quando pensi che ti sia tutto concesso
Quando bruci le tue tappe
Per raggiungere qualcosa di diverso

E’ capitato di confonderti
Con qualcun’altro che non eri tu
E forse io in fondo io non ero io
Noi non cerchiamo promesse
Perché ci basta

Non deluderci mai
E desideriamo i desideri
E sognamo di afferrare i sogni
E vediamo nel futuro un posto sicuro
Il presente ci ha trovato senti
E desideriamo i desideri
E corriamo sempre troppo avanti
Ci illudiamo per restare illesi
E contro tutte le idiozie
Ti consegno i miei rimedi
Ed io mi consegno a te

Io sono sempre questa
Tutte le volte che ho creduto
Di sapere che ho peccato di arroganza
Che ho cambiato un’opinione
Pur di avere un’opinione
E che ho scambiato i tuoi fiori per ortiche

Mi è capitato di confonderti
Con qualcun’altro che non eri tu
E forse io in fondo io non ero io
Noi non cerchiamo promesse
Perché ci basta

Non deluderci mai
E desideriamo i desideri
E sognamo di afferrare i sogni
E vediamo nel futuro un posto sicuro
Il presente ci ha trovato senti
E desideriamo i desideri
E corriamo sempre troppo avanti
Ci illudiamo per restare illesi
E contro tutte le idiozie
Ti consegno i miei rimedi
Ed io mi consegno a te
Mi consegno a te

Ti consegno anche i miei segreti
Ma non li chiamerai più tali
Visto che già siamo in due
A conoscere i dettagli

E desideriamo i desideri
E sognamo di sfiorare i sogni
E vediamo nel futuro un posto sicuro
Il presente ci ha trovato senti
Desideriamo i desideri
E guardiamo sempre troppo avanti
Ci illudiamo per restare illesi
E contro tutte le idiozie
Ti consegno i miei rimedi
Ed io mi consegno a te
Mi consegno a te

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...