CARMEN – Tra Le Mani: Recensione|Video|Audio|Testo

La finalista di Amici 17 Carmen pubblica Tra Le Mani, singolo che lancia l’EP La Complicità. 

Non ho guardato questa edizione ma ascoltando gli EP in uscita non ho potuto fare a meno di notare una cosa:
i cantanti uomini che riscuotono più successo nel programma sono sempre i belli e maledetti di turno (vedi Irama, Briga, Riki…), mentre le donne sono sempre interpreti di canzoni strappalacrime a limite della depressione (le varie Alessandra Amoroso, Deborah Iurato, etc…).

Non è da meno in questo schema Carmen, che ha tutte le caratteristiche delle interpreti più famose di Amici: timbro sporco riconoscibile, drammaticità nell’interpretazione, indole a cantare canzoni di pancia.

Tra le mani porta la firma dell’ex vincitore del programma, Virginio, che ha trovato più fortuna come autore che come interprete.

Il brano è una classica ballata alla Amici, sporcata di elettronica che va tanto di moda di recente. È una buona canzone, ma quando arriveranno cantanti donne ad Amici che saranno altrettanto belle, dannate, sexy e non costantemente depresse?

Testo

Le tue chiavi perse
Le lacrime asciutte
Le notti a scavare e nasconderti

Le labbra tradite
Le vecchie ferite
Chi dice che così è la vita

Le voci distanti
Gli abbracci e gli schiaffi
Il cuore a ripeterti: sono qui
Tra luci e bicchieri
Consideri ieri come un palloncino volato via
Insieme alle nostre paure
E un cielo che scorda il tuo nome

L’amore ci ammazzerà
Ma noi
Non siamo angeli
Di carezze se vuoi
Colpevoli
Di promesse da non promettere
Cadendo qui
Stesi ancora nudi a morirci
Tra le mani

Si dice sia meglio pentirsi dei tagli
Che starsene all’ombra e rimpiangere
Ma non ti conforta, sconfitta è sconfitta
Lo sai, se ti fasci le dita
E così cammini, con le armi negli occhi
I passi diventano ferrovia

Offrendo un sorriso a uno sconosciuto
Che basta soltanto ti porti via
A bere la pioggia e rifare lo stesso bellissimo errore
Nessuno ci salverà
Ma noi
Non siamo angeli
Di carezze se vuoi
Colpevoli
Di promesse da non promettere
Cadendo qui
Stesi ancora nudi a morirci
Tra le mani
Dell’amore semmai dei reduci
Imparando anche a ridere di noi
Ancora qui
Contro gli uragani a tenerci
Tra le mani

Le luci già spente
Le corse e le storte
Un futuro che non ti puoi scegliere
Tra musica e grida, rubiamo la gioia alla vita
La gioia alla vita
La gioia alla vita

Non siamo angeli
Di carezze se vuoi
Colpevoli
Di promesse da non promettere
Cadendo qui
Come gli aquiloni dopo i temporali
Stesi ancora nudi a morirci
Tra le mani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...